• Benvenuto
    .
  • Benvenuto
    .
  • Benvenuto
    .
  • Benvenuto
    .
  • Benvenuto
    .
HOME PAGE DOVE SIAMO IL RISTORANTE SPECIALITA' VINI NEGOZIO ONLINE CONTATTACI
Le isole
Levanzo è la più piccola e settentrionale delle Egadi. Si presenta di forma triangolare con una struttura decisamente collinare ed è la più antica dell’intero arcipelago in quanto risale ad oltre 200 milioni di anni fa, mentre gli insediamenti umani si datano intorno a diecimila anni fa testimoniati da affascinanti graffiti pleistocenici e dalle notevoli pitture di età neolitica ritrovate all’interno della celebre Grotta del Genovese. Levanzo presenta, inoltre, anche grazie alla pressoché totale assenza di veicoli a motore, una flora incontaminata lungo i sentieri collinari, da percorrere rigorosamente a piedi, ed una serie di cale e spiaggette dal fascino particolare per colori delle rocce, varietà dei fondali e trasparenza assoluta del mare.

Favignana la più grande delle Egadi, detta la farfalla sul mare per la sua insolita configurazione, possiede incomparabili bellezze naturali ed è caratterizzata da un mare molto pescoso e cristallino, dalle insolite gradazioni di turchese. Le coste, che si estendono per 33 chilometri, sono prevalentemente rocciose, ma accessibili e non mancano le spiagge sabbiose. Di tradizionale attività marinara, Favignana è un’ambita meta turistica, anche per lo spettacolo insolito offerto dalla mattanza: la pesca del tonno che si svolge ogni anno tra maggio e giugno e si perpetua da secoli. In questo periodo i branchi di tonni seguono le correnti che dall’Oceano portano nel più tiepido Mediterraneo. Da secoli i tonnaroti favignanesi montano a mare una serie di reti dove i tonni vengono sospinti tra grida, canti propiziatori (cialome) e preghiere, ai comandi del rais, il capo mattanza che scandisce tempi e ritmi della pesca. La mattanza è un rito antico e cruento, ed emana un fascino arcano che ricorda ere tribali in cui l’uomo, per sopravvivere, si doveva misurare quotidianamente con la natura.

Marettimo, con il suo piccolo paese ed i due porticcioli di pescatori, è sicuramente una delle più belle ed incontaminate isole d’Italia, caratterizzata da fondali cristallini e da una ricca fauna terrestre e marina. Marettimo in estate offre ai turisti mare, natura e quiete, essendo quasi assenti sull’isola i mezzi a motore. La Grotta del Cammello, la Grotta del Tuono, la Grotta Perciata, Punta Libeccio, Punta Bassana, Punta Troia col suo castello sullo strapiombo e innumerevoli altre cale e grotte, rendono Marettimo, nel Mediterraneo, unica nel suo genere. Pantelleria, si trova a metà strada fra la Sicilia e l’Africa. Per i colori del suo territorio di origine vulcanica è detta la Perla nera del Mediterraneo. Sono, tuttora, presenti piccoli fenomeni vulcanici quali fiumi e vasche di acque calde. Pantelleria va dal mare ad un’altezza di 836 metri sulla Montagna Grande, antico cratere. I famosi vini moscato e passito di Pantelleria, ricavati da uve zibibbo, sono tra le più note e particolari specialità dell’isola, assieme ai celebri capperi. Impossibile elencare gli innumerevoli siti di incomparabile bellezza, si ricorda soltanto di non perdere l’Arco dell’Elefante, lo strapiombo detto Saltalavecchia, la Grotta del Duce, la Grotta dei Briganti, Monte Gibele, Balata dei Turchi, Punta Spadillo, Gadir, Cala dell’Alga. Pantelleria, benché da alcuni anni sia meta turistica ambitissima, piena di vita e movimento, con spettacoli e locali di ritrovo, continua ad offrire soprattutto una natura incontaminata ed un mare che trascolora dall’azzurro al verde smeraldo, che rendono indimenticabile questa isola, definita dagli Arabi Qawsarah, Figlia del Vento.
LA PROVINCIA I DINTORNI ERICE LE ISOLE SPIAGGE PERCORSI ARCHEOLOGICI
2013 · Ristorante Antichi Sapori - C.so Vittorio Emanuele, 191 - 91100, Trapani/Italy.
Tel. 0923 22866 · Cell. 334 3714599